Igiene e pulizia delle giare in terracotta: i consigli del consulente tecnico Francesco Bartoletti

31/07/2015     / / / / / / / /

La pulizia e la sanificazione sono fasi delicate della manutenzione delle giare da vino in terracotta e si presentano con caratteristiche diverse in base anche al tipo di trattamento utilizzato – quando le giare sono trattate (spesso sono lasciate tal quali) – sulla è parete interna a contatto con il vino.

Francesco Bartoletti enologo

Francesco Bartoletti, enologo e consulente tecnico di Artenova

Ne abbiamo parlato con il responsabile tecnico di Artenova, l’enologo Francesco Bartoletti che ha distinto tra:

giare è senza rivestimento interno

giare con rivestimento in cera d’api

giare rivestite con resina epossidica

Giare senza rivestimento interno

Idropulitrice con acqua calda per igienizzare e sciogliere i tartrati accumulati all’interno della giara. La temperatura di 60-80 gradi o l’uso di vapore possono permettere una buona pulizia anche nei confronti di contaminanti microbiologici con particolare riferimento al brettanomyces.
Anche l’utilizzo dell’ozono pu è dare ottime garanzie di igiene microbiologica, cos è come l’utilizzo dei raggi UV.
è assolutamente sconsigliato l’uso di prodotti a reazione alcalina o acida per la pulizia delle giare senza rivestimento al fine di evitare fenomeni di corrosione o assorbimento di tali prodotti.

WP_20150626_018Giare con rivestimento in cera d’api

è valido quanto detto sopra con divieto di utilizzare il vapore e acqua calda a pressione a temperature superiori a 40 gradi, per evitare danni al rivestimento in cera. è possibile utilizzare prodotti alcalini per eliminare i tartrati con concentrazione di soda caustica non superiori al 3%, da seguire con risciacquo a base di acqua acidificata al 2-3% in modo da rimuovere bene gli eventuali residui di soda.
Il rivestimento in cera d’api richiede comunque interventi di manutenzione e ripristino dello strato ceroso nel corso del tempo.

Giare rivestite con resina epossidica

Trattamento regolare di pulizia con prodotti chimici acidi e alcalini, uso di vapore e acqua calda a pressione.

  /  

Iscriviti alla newsletter!
Sarai sempre aggiornato sulle ultime novità