Dopo “La Terracotta e il Vino”, ripresi in fornace i consueti ritmi di lavorazione di giare a uovo e dolium

05/12/2016     / / / / / / / / / / /

win_20160531_101502

A poco più di due settimane dalla conclusione de “La Terracotta e il Vino”, l’evento promosso dall’omonima Associazione culturale fondata da Artenova, la produzione in azienda è tornata ai suoi ritmi consueti. Nell’organizzazione dell’evento è stato impegnato anche il titolare della fornace Artenova nonché presidente dell’Associazione, Leonardo Parisi, che ha curato le relazioni esterne con i produttori di vino partecipanti. In questi giorni la lavorazione in fornace di nuove giare – giare classiche da vino, dolium  e giare a forma di uovo – è ripresa a pieno con l’obiettivo di portare a termine la produzione legata alle commesse di fine anno.

degustazioneIntanto sul sito web dedicato alla manifestazione che si è tenuta a Impruneta il 19 e 20 Novembre scorsi, si possono vedere le prime foto dell’evento a cui nei prossimi giorni ne seguiranno altre. Sono stati moltissimi gli scatti realizzati durante la due giorni alla fornace Agresti, dal fotografo ufficiale, Guillame Bodin. In anteprima alcune immagini in ordine sparso de “La Terracotta e il Vino” dedicata alle nuove conoscenze sull’affinamento del vino in terracotta e alla degustazione dei vini in anfora.

Qui le prime fotografie di Guillame Bodin de “La Terracotta e  il Vino 2016”

 

  /  

Seguici su  Google+ | Twitter | Facebook /  English Version